Attività Orizzontali Programma Horizon 2020. Finanziamenti Europei.

Post on 21 Novembre 2016
by Avv. Nicola Ferrante

Horizon 2020 finanzia ricerca e innovazione e questi termini vanno letti nelle specificazioni che l’articolazione del programma ricomprende: tre pilastri (eccellenza scientifica, leadership industriale, sfide per la società), ognuno dei quali suddiviso in priorità d’azione e assistito da strumenti finanziari interni ad Horizon 2020.

I pilastri sono poi attraversati da 4 attività (o iniziative) orizzontali, alle quali si aggiunge il programma Euratom: esse sono appunto comuni ad ogni pilastro e meritano di essere menzionate per completare l’approfondimento sul tema che al momento si sta esplorando, vale a dire “cosa” sia effettivamente Horizon 2020 (quali sono i suoi contenuti).

Le iniziative in parola sono volte a contribuire alla creazione di uno spazio europeo della ricerca, nel tentativo di abbattere barriere e differenze che la ricerca incontra in questo o quello Stato membro dell’Unione europea.

A) Diffondere l’eccellenza e ampliare la partecipazione. Horizon 2020 cerca di convogliare le eccellenze nella ricerca ed innovazione, per metterle in comunicazione tra loro allo scopo di creare sinergie foriere di risultati ottimali e per sanare le discrepanze di sviluppo tra regioni europee. Questa iniziativa prevede, tra l’altro, raggruppamenti o gemellaggi tra istituti di ricerca, sostegno dell’accesso alle reti internazionali di ricercatori e innovatori di eccellenza e il rafforzamento della capacità amministrativa e operativa delle reti transnazionali dei vari punti di contatto degli Stati membri.

B) Scienza con e per la società. Nella metodologia del programma vi è l’interconnessione tra scienza e società, per consentire alla seconda di fornire “personale” alla prima e alla prima di curare maggiormente interessi diffusi tipici della seconda. Si impone, in ispecie, di suscitare interesse nella scienza, sviluppare la diffusione delle attività di ricerca scientifica e l’accessibilità dei risultati che da essa derivano.

C) Azioni dirette non nucleari del Centro comune di ricerca. Horizon 2020 fa leva anche sul supporto tecnico (dunque, assolutamente non finanziario) di questo servizio scientifico della Commissione europea, che funziona in posizione di indipendenza mettendo a disposizione dati scientifici di rilevanza primaria alle istituzioni e agli organismi UE coinvolti nell’elaborazione di determinate politiche che ricadono a pieno titolo tra le missioni di tutto ciò che concerne ricerca e innovazione (es. energia, ambiente e azione per il clima, trasporti, agricoltura, sanità). Ebbene, l’assistenza del Centro comune di ricerca anche alla comunità scientifica e ai partner internazionali diviene una delle iniziative orizzontali di Horizon 2020.

D) Istituto europeo di innovazione e tecnologia. Tra le modalità previste da Horizon 2020 per sostenere ricerca e innovazione vi è anche il supporto alla formazione di coloro i quali dovranno avere un ruolo primario in materia.

Contatto diretto

Required *

Scrivi la tua richiesta cercando di fornire più dettagli possibili

L'invio di questo modulo, implica il consenso al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.

 

Come il 90% dei siti web, utilizziamo i cookie per aiutarci a migliorare il sito e per darti una migliore esperienza di navigazione.
La direttiva UE ci impone di farlo notare, ecco il perché di questo fastidioso pop-up. Privacy policy